Annunci Auto

Volkswagen Passat

La Passat nasce nel 1973 come vettura di classe media derivata dalla Audi 80, sviluppata anche nella versione familiare, con la linea disegnata da Giorgetto Giugiaro. Assieme alla Golf costituisce il modello di maggior rilievo della VW, per stare al passo con la concorrenza è stata sottoposta a continui miglioramenti. Nel 1973 la prima versione di Passat è presentata nelle versioni berlina2 o 4 porte, seguita dalla berlina due volumi 2 o 5 porte e l'anno successivo dalla prima versione della familiare Variant. Nel 1981 arriva la seconda versione. La differenza più in risalto erano i fari rettangolari. Era disponibile la Passat familiare e la due volumi, c'era anche la berlina tre volumi che, fino agli inizi del 1985 era venduta come Santana. La gamma ricevette un piccolo restyling nel 1986, con la berlina, allora conosciuta come Passat, condivideva lo stesso frontale con la due volumi e la familiare. La gamma dei motori era più estesa della prima generazione e includeva il 5 cilindri Audi 2.0 L a benzina, il 1,9 litri, che usava la stessa meccanica dell'Audi 80 quattro e non della Golf integrale. Tra il 1988 e il 1990 arriva la terza generazione, Le forme curvilinee erano parecchio distanti dal vecchio modello. Componenti della Golf sono state utilizzate per la Passat, le versioni disponibili erano berlina quattro porte e station wagon. I motori erano montati trasversalmente e c'era anche spazio per la trazione integrale. I motori disponibili erano:
il 2 litri benzina 16 valvole con configurazione "GL";
il 1.8 litri con configurazione CL;
il 1.6 depotenziato da 73cv;
il nuovo 2.8 litri VR6 Volkswagen (impiegato anche nella Corrado) nella versione GLX;
e il motore G60, con compressore volumetrico, anch'esso impiegato anche sulla Golf seconda serie e sulla Corrado. Il VR6 era il top della categoria Passat e forniva delle prestazioni uniche per tutte le Passat costruite fino ad allora: una velocità massima di 224 km/h. Era disponibile anche il 1900 cc litri.
Nel 1994 arriva la quarta serie simile alla terza serie. Gli interni vennero migliorati e aggiornati dal punto di vista dell'estetica e della sicurezza: vennero aggiunti i doppi airbag frontali e i pretensionatori alle cinture di sicurezza. Per quanto riguarda i motori, venne introdotto i 1.9 TDI a gasolio, un quattro cilindri in linea turbo di 1.900 giri/min e 90 CV. I consumi erano ridottissimi: 5,2 l/100 km in autostrada e, associati ad un capiente serbatoio di 70 litri, la Passat aveva un'autonomia di oltre 1.300 km con un pieno. Le versioni disponibili sono: L, CL, GL, GT e VR6, anche se era possibile ordinare una Passat VR6 GL. Nel 1996 arriva la quinta serie, questa versione della Passat condivide il pianale con l'Audi A4, usando il tipico motore longitudinale e la trazione anteriore. La Passat diventa subito il punto di riferimento, sia dal punto di vista tecnico sia nella qualità globale del progetto. Dal punto di vista estetico la nuova Passat era completamente diversa dalle versioni precedenti. La quinta serie della Passat presentava alcune novità. Il motore 1.9 TDI con un turbocompressore geometria variabile, che eroga 90 cv (per alcuni mercati) e 110 cv con sistema di iniezione diretta e pompa rotativa. E a partire dal 1999 entrano in scena gli iniettori pompa, prima sulla versione da 115 cv e poi, col restyling del 2000, la potenza del motore sale a 130 cv. Nel 1997 arriva la trazione integrale come optional per i motori 1.8, 2.8 V6, 1.9 TDI e 2.5 V6 TDI. La tecnologia utilizzata era la seconda generazione di T-2 Torsen 4WD, che riduce la perdita di trazione. A metà del 2001 la Passat viene sottoposta ad un aggiornamento estetico e nella meccanica. Nel 2005 arriva la sesta serie con alcune novità di rilievo ideate per migliorarne il confort. Tra i motori viene introdotto il diesel 2000 cc con 140 o 170 CV. Il pianale della Passat non è più quello della Audi A4 ma quello della Golf. Nel secondo semestre 2008 viene effettuato un leggero aggiornamento e vengono adottati nuovi motori 2 litri a gasolio, con tecnologia common-rail, in sostituzione degli iniettori-pompa, potenza rimane invariata. Alla fine del 2010 la vettura viene completamente rivista e prende il nome di Nuova Passat, con allestimenti e finiture che alzano il livello della gamma, mantenendo invariata la fascia di prezzo. Nel 2009 arriva la versione sportiva R36, con un nuovo motore un 3600 cc con 300 CV con una impostazione sportiva del veicolo. E’ disponibile anche una versione coupé Passat CC, grossa berlina a quattro porte. È dotata di motori sia a benzina che a gasolio tutti Euro 5 con cambi meccanici a 6 rapporti, o automatici DSG a 7 rapporti. I motori disponibili sono diesel BlueMotion. Nel 2011 è stata presentata Volkswagen Passat con aspirazioni da fuoristrada leggero denominata Passat Alltrack. Può essere identificato come la rinnovata Passat station wagon e il SUV Tiguan, progettata per sterrati o piccoli tratti in fuoristrada. Si è lavorato sulla Passat Variant la luce da terra, modificando paraurti e passaruota ottenendo angoli d’attacco e d’uscita vicini a quelli di un SUV. I motori disponibili sono due benzina TSI da 160 e 210 CV e i due turbodiesel TDI da 140 e 170 CV, i due propulsori più potenti sono abbinati a trazione integrale 4Motion e cambio DSG. Le quattro ruote motrici sono invece opzionali sulla TDI 140 CV. Il lancio commerciale partirà all’inizio del 2012.