Annunci Auto

Daihatsu

La Hatsudoki Seizo nasce nel 1907 come produttrice di motori di piccola cilindrata. Nel 1930 arriva il primo veicolo un motocarro a tre ruote con motore di 500 cc, specializzandosi in mezzi a tre ruote per trasporto passeggeri e merci, ispirati ai piccoli e medi motocarri Ape di produzione Piaggio. Nel 1951 Hatsudoki Seizo cambiò denominazione sociale in Daihatsu. Con questa nuova denominazione inizia una forte espansione sui mercati internazionali con piccoli veicoli come Midjet, Vesta ed Hijet. Dal 1960 la crescita di Daihatsu non passò inosservata alla Toyota che 1967 le due case strinsero un accordo tecnico-commerciale. Gli anni Settanta vengono prodotti veicoli come la media Charmant, derivata dalla Toyota Corolla e la più compatta Charade. In questo modo il nome Daihatsu divenne sempre più legato a vetture piccole e veicoli leggeri ed a motori tricilindrici da un litro e da mezzo-litro di cilindrata, questi motori vennero montati sulla Mini della Nuova Innocenti di DeTomaso. Adottati nel corso degli anni nelle cilindrate 993, 617 e 548 cc nonché nella sportiva versione turbo a benzina, da 993 cc, e diesel con la medesima cubatura: il motore a gasolio più piccolo del mondo. Nel 1984 la Rugger introdusse la Daihatsu nel settore delle piccole fuoristrada, sostituita nel 1990 dalla Rocky. Nel 1992 furono interrotte le esportazioni in USA, iniziate quattro anni prima. Da una collaborazione con Bertone nasce la Freeclimber con motore BMW. Con la Piaggio iniziò la produzione in Italia del Porter, derivato dal piccolo veicolo commerciale Hijet e commercializzato anche con marchio Innocenti. Negli anni novanta con vetture come la Cuore, la Charade, la Move e la piccola fuoristrada Terios ottenne un buon successo. Nel 1999 la Toyota acquisì la maggioranza del pacchetto azionario Daihatsu. Nel 2000 arriva la nuova Terios, la nuova Cuore, la YRV. Ma questo non è bastato i vertici della Casa di Osaka hanno comunicato ufficialmente il ritiro del marchio dai mercati europei nel 2013. La Daihatsu continuerà ad essere presente in Europa e in Italia con la sua rete di assistenza. Attualmente il listino di Daihatsu conta quattro modelli: la Cuore, la Materia, la Sirion e la SUV Terios.

Joomla SEF URLs by Artio